SCIENZA & TECNOLOGIA  
    di Redazione    
       
    FINALMENTE IL CONDIZIONATORE PORTATILE    
    I normali condizionatori sono costosi e impegnativi da installare e da gestire . Inoltre non sono portatili.
I ventilatori possono essere più economici, ma danno solo velocità all'aria e se l'aria è già troppo calda diventano inefficienti.
Due ingegneri tedeschi, stufi di patire il caldo, hanno progettato un piccolo ed efficiente condizionatore portatile a basso consumo: il CoolAir.
Si tratta di un’economica (solo 89 dollari) alternativa per ottenere aria fresca a basso costo ed a bassissimo consumo.
Si tratta di un piccolo box portatile ultracompatto e leggero. Può essere alimentato dalla rete, da un presa Usb, da una batteria di telefono, da un pannello solare ed è operativo in pochi secondi.
Una volta pronto, è sufficiente riempire il serbatoio integrato con 0,6 litri di normale acqua di rubinetto. Meglio se fredda di frigorifero. Per un’aria profumata si può aggiungere un’essenza all’acqua.
I controlli sono semplici e facili da capire. E’ dotato di tre velocità. L'aria emessada è naturale e pulita. Il filtro è lavabile con acqua corrente.
Per info ed acquisto:
https://hyperstech.com/intl_2/order.php?prod=coolair&net=1173&sid=317887811729493233&cid=323359912037862011.
   
       
         
   
    SCIENZA & TECNOLOGIA    
    di Redazione    
       
    DIGIUNARE ALLUNGA LA VITA    
    Assodato che digiunare fa bene, le diete intermittenti al digiuno sono diventate di gran moda. Si vede di tutto, dalla dieta conservatrice 5:2 a metodi di digiuno più estremi. ma mentre c'è stata molta ricerca osservativa che Tuttavia, nonstante l'osservazione abbia evidenziato la correlazione tra il digiuno e esiti positivi della salute, ancora non c'è un buona comprensione dei meccanismi biologici in gioco.
Un nuovo studio dei ricercatori di Harvard ha ora dimostrato come il digiuno possa aumentare la durata della vita, rallentare l'invecchiamento e migliorare la salute alterando l'attività delle reti mitocondriali all'interno delle nostre cellule.
"Sebbene il lavoro precedente abbia dimostrato quanto il digiuno intermittente possa rallentare l'invecchiamento, stiamo solo iniziando a capire la biologia di base", afferma William Mair, autore senior dello studio.
I mitocondri sono un po 'come piccole centrali elettriche all'interno delle nostre cellule. L'anno scorso un team di ricercatori guidati dalla Newcastle University ha dimostrato con successo come i mitocondri sono fondamentali per l'invecchiamento delle cellule . La nuova ricerca di Harvard mostra come le mutevoli forme delle reti mitocondriali possano influenzare la longevità e la durata della vita, ma ancora più importante lo studio illustra come il digiuno manipoli queste reti mitocondriali per mantenerle in uno stato "giovanile".
All'interno delle cellule le reti mitocondriali si alternano generalmente tra due stati: fusi e frammentati. Usando vermi nematodi, un organismo utile per studiare la longevità in quanto vive solo per due settimane, lo studio ha scoperto che le diete ristrette promuovono l'omeostasi nelle reti mitocondriali consentendo una sana plasticità tra questi stati fusi e frammentati. "Il nostro lavoro mostra quanto sia cruciale la plasticità delle reti di mitocondri per i benefici del digiuno: se blocciamo i mitocondri in uno stato, blocchiamo completamente gli effetti del digiuno o della restrizione dietetica sulla longevità", afferma Mair.
Lo studio ha anche scoperto che il digiuno migliora la coordinazione mitocondriale con i perossisomi, un tipo di organello che può aumentare l'ossidazione degli acidi grassi, un processo fondamentale del metabolismo dei grassi. Negli esperimenti dello studio, la durata della vita del verme è stata aumentata semplicemente preservando l'omeostasi della rete mitocondriale attraverso l'intervento dietetico. Questi risultati aiutano a far luce su come il digiuno può aumentare la longevità e promuovere un invecchiamento sano.
Fonte: Università di Harvard
   
       
         
  Home Archivio Scienza & Tecnologia Avanti